EuroFormation e-learning su Cyber Terrorismo

DEFINIZIONI . Cosa non è –

Il terrorismo digitale si distingue dai termini che vengono usati come suoi sinonimi.

Cyber terrorism non è hacktivism, inteso come nuova forma di resistenza “culturale e politica” portata avanti dalla comunità hacker per fini e obiettivi diversi. Non è tuttavia solo cyber crime, azioni a scopo di lucro da parte di organizzazioni criminali via cyberspazio. Non è semplicemente un cyber attack, ovvero un attacco condotto da Stati, individui o organizzazioni nemiche con scopi aggressivi. Non è unicamente cyber warfare, o una serie di attacchi sistematici di provenienza statale, con caratteristiche, mezzi e target militari.
Non solo una scelta linguistico-stilistica quindi: ognuna di queste parole ha diverse connotazioni e focus che verranno diversamente percepiti e posti al centro dell’attenzione dalla classe politica e dall’opinione pubblica. Parlare di cyber warfare piuttosto che di cyber crime comporta concentrarsi su un diverso aspetto (militare o criminale), obiettivo (vantaggi strategici o obiettivi monetari) e agente (eserciti nazionali o organizzazioni criminali). In definitiva, cyber terrorismo include alcuni di questi concetti, ma ha caratteristiche e connotazioni proprie.

E COSA È Il significato percepito di un termine ha un forte legame con il modo in cui viene presentato.

La nozione di cyber terrorism unisce due dei mostri sacri del nostro millennio. Da un lato, la dimensione “cyber”: oscura, sconosciuta e potenzialmente esplosiva. Dall’altro, il “terrorismo” che, così come la War On Terror, è una minaccia proveniente da un “-ismo”, un agente non definito (individui, gruppi o organizzazioni), il cui scopo è creare panico per ragioni politiche, religiose o ideologiche.
Cyber terrorism è stato inizialmente inteso come l’utilizzo del cyberspazio da parte di organizzazioni terroristiche (cyber terrorismo puro), con lo scopo di “vincere i cuori e le menti” (propaganda), oltre che spiare e attaccare. In un secondo momento (soprattutto dopo la DDoS, Denial of Service, del 2007 ai danni dell’Estonia), attacchi a critical information infrastructures sono stati aggiunti alla definizione di cyber terrorism (versione moderna, con effetti sulla dimensione reale).
Considerando la controversa definizione di terrorismo a livello internazionale, così come di cyberspazio, il termine cyber terrorism lascia quindi ampia libertà d’interpretazione e identificazione quanto a fonte e natura della minaccia. Non sorprende che a oggi non esista una definizione univoca del concetto.

Fatte queste breve descrizione e definizioni, da qualche anno è attiva la Scuola di Formazione Europea “EuroFormation” che nasce proprio dall’incontro sinergico tra professionisti del mondo giuridico forense, della scienza delle comunicazione e dell’Università, per contrastare questo nuovo tipo di terrorismo.

La scuola “EuroFormation” è una piattaforma digitale a certificazione europea per la formazione online e convenzionata da diversi enti di formazione professionali, associazioni di categoria e di tecnici con oltre una ventennale esperienza nei vari settori.

Tramite il Dott. Giuseppe Gorga, la scuola “EuroFormation” ha reso possibile, da qualche anno, la concreta realizzazione di progetti di formazione, anche in modalità e-learning, nel settore delle professioni legali e tecniche dove è sempre richiesta una adeguata specializzazione di addetti al lavoro sul web per contrastare il “TERRORISMO INFORMATICO” .

P.S.  Chi scrive codesto articolo è diplomato Perito Capotecnico in Telecomunicazioni, con oltre 40 anni di esperienza in elettronica e di circa 30 anni in informatica, sia Harware che Software, con risoluzione di problematiche dei vari sistemi operativi Windows , dei pacchetti  Win-Office e nella individuazione di phishing e virus informatici .

 

Riccardo Quacquarelli  —-

 

.

Redazione

Next Post

Ama la tua città a Margherita di Savoia

Lun Lug 20 , 2020
L’associazione “Ama la tua città” Segretario Regionale  Puglia, Giosue Gilberto Di Molfetta e con il portavoce di: ama la tua Citta, Domenico Saldutto  invita a Margherita di savoia il bene  amato Tommaso Chiarella. Responsabile PADIGLIONE ITALIA CWS MONTE CARLO.. il 28 Luglio sarà […]

Art. 21 della Costituzione Italiana: Tutti hanno diritto dimanifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.
La stampa non puo' essere soggetta ad autorizzazioni o censure. Si puo' procedere a sequestro soltanto per atto motivato della autorita' giudiziaria nel caso di delitti,
per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l'indicazione dei responsabili.
.
.