Intervista con Alessandro Fimiani, avvocato di Portici – NA

Passione e impegno per i giovani e le imprese  

Intervista con Alessandro Fimiani, avvocato di Portici (NA), candidato alle elezioni regionali in Campania per Vincenzo De Luca.  

di Mariangela Petruzzelli

Alessandro Fimiani, nativo di Portici, in provincia di Napoli, è un valente avvocato, impegnato da anni con umiltà e preparazione in campo socio-politico per sostenere soprattutto il comparto imprenditoriale, del turismo e del lavoro dei giovani della bella terra di Campania. Lo abbiamo intervistato alla vigilia delle elezioni regionali. E’ candidato in veste di consigliere nella lista di Vincenzo De Luca Presidente.

D: Che formazione professionale ha e perchè ha deciso di scendere in campo politicamente? E’ la prima volta?

R: Il mio impegno politico inizia da consigliere comunale nella bellissima città di Portici. La politica per me è sempre stata una passione, essere al servizio della comunità, avere dialoghi e confronti con i cittadini al fine di aiutarli a risolvere le loro problematiche, è da sempre uno dei miei obiettivi. Lavorare per il bene comune è ciò che, non ogni politico, ma ogni essere umano deve fare per aiutare realmente il prossimo. Per tale motivo ma anche per tanti altri, ho deciso di scendere in campo lavorando con impegno e dedizione per rilanciare la Regione Campania.

D:  Ci indichi i punti cardine della sua campagna elettorale e perchè li hai scelti?

R: C’è molto da lavorare ma voglio focalizzare la mia attenzione su determinati punti, che sono: il recupero delle attività, in particolare risvegliare i piccoli esercizi commerciali, specialmente considerando quanto hanno sofferto per il covid. Soddisfare il turismo quale fonte primaria per lo sviluppo economico della Regione Campania, effettuando un recupero dei litorali e l’abolizione di tutte le fonti di inquinamento che versano in mare. Aiutare i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro, costruendo ed implementando nuove realtà ed aiutando, attraverso finanziamenti, le tante idee e progetti delle nostre giovani menti.

 D: Il lavoro oggi in Campania ed il suo valore in relazione ai giovani: punti di debolezza e di forza e da dove ripartire?

R: I giovani hanno bisogno di essere guidati e supportati e non lasciati soli. La crisi economica ha creato in loro, insicurezza per il futuro e paura. L’obiettivo è di creare nuove realtà e mirare ad aumentare nuovi posti di lavoro ripartendo dalla forza che può avere la nostra Regione, sfruttando le risorse che offre e creando un dialogo con le realtà imprenditoriali ben radicate nel nostro territorio al fine di poter investire sui nostri giovani.

 D: La Campania può tornare ad essere Felix anche in un’era difficile post-covid: di sicuro puntando sul turismo e l’impresa culturale. Cosa prevede a tal proposito?

R: Si, la Campania può ritornare ad essere Felix e non lo dico solo per ottimismo o facciata ma perché con programmazione, dedizione e lavoro, possiamo far sviluppare la nostra Regione. Lo dobbiamo fare soprattutto per i nostri  figli.

D: L’industria e l’impresa campane in genere stanno attraversando in alcuni settori una grande crisi. Luci ed ombre che mette in evidenza nel suo programma elettorale.

R: In Campania abbiamo realtà imprenditoriali molto importanti, la Regione deve svolgere per loro un ruolo di supporto al fine di stare loro accanto nel processo di crescita.

 D: Il valore della legalità in Campania come potenziarlo?

R: Dopo alcuni periodi in cui la nostra Regione ha visto guerre tra clan e il dilagare della criminalità comune, che avevano determinato il crescere dell’allarme in alcune aree della Campania, la Regione si è fatta trovare pronta, stipulando il primo Patto di sicurezza nella città di Napoli e sembra che alcune paure siano passate in secondo piano. Si è così creato un clima più disteso, e maggiormente favorevole per analizzare quale è oggi la percezione della criminalità e lo stato dell’allarme sociale della popolazione campana, e per trarne alcune conseguenze in termini di politiche e di interventi possibili. A mio parere, il modo più efficace per contrastare la criminalità è un maggiore controllo del territorio, da perseguirsi attraverso: una più consistente presenza delle forze dell’ordine; l’aumento delle zone sottoposte a videosorveglianza; la diffusione del poliziotto di quartiere

D: Perchè ha scelto di candidarti con il Presidente Vincenzo De Luca e che eredità positiva ha lasciato?

R: Ho grandissima stima per il Presidente De Luca. Il suo background parla chiaro, la sicurezza, competenza e determinazione con cui affronta ogni problematica non è da tutti. Insieme e nella stessa squadra possiamo migliorare ancora di più la Regione Campania.

D: Il governo Conte secondo Lei come ha gestito l’emergenza covid e la ripresa post-covid?  In cosa ha fatto bene e in cosa ha fatto male?

R: Se analizziamo la situazione dall’inizio è chiaro che ci sono stati attimi di indecisione considerando quanto è stato grande il problema. Credo fosse stato gestire meglio gli aiuti nei confronti delle tante attività commerciali avendo anche un maggiore confronto con le regioni.  —

 

Redazione

Next Post

THE MUSIC SHOW il salotto dell'Artista in TV

Dom Set 20 , 2020
Si è conclusa il 18 settembre, la prima parte del: “THE MUSIC SHOW” Il Salotto dell’Artista in TV, Agenzia di Musica e spettacolo di Rossana Barbarossa, www.rcmusiclab.net in collaborazione con noi – https://www.tvitalia1.it   di Riccardo Quacquarelli e (Canale Danza e Radio di […]

News Letter

Iscrizione per ricevere news dal sito