Le donne vittima di violenza e stalking non devono sentirsi sole. Neanche in questa emergenza che ci costringe tutti a casa. Il numero 1522, servizio pubblico della Presidenza del Consiglio-Dipartimento Pari Opportunità , è infatti sempre attivo, 24 ore su 24, per accogliere le richieste di aiuto e assistenza da parte delle donne che subiscono violenza domestica. Lo ha ricordato ieri il ministro per le Pari Opportunità , Elena Bonetti.

Nonostante le restrizioni sociali adottate per contrastare Covid-19, le attività dei Centri antiviolenza non vengono sospese. E le donne che si trovano in una situazione di emergenza e urgenza determinata da episodi di violenza possono uscire di casa e raggiungere il centro antiviolenza in quanto sussistono “ragioni di necessità “, condizione che nel decreto dell’11 marzo autorizza agli spostamenti.

Fonte: Ministero della Salute

Redazione
Author: Redazione

Direttore web tv: tvitalia1.it - Videomaker Free-Fance. Perito capotecnico in telecomunicazione, esperto in Informatica, organizzazione eventi, Consulenza per l'internazionalizzazione aziendale.