Vai alla barra degli strumenti

CORONAVIRUS: L’Affare di tutti i secoli

Si, il coronavirus è l’affare di tutti i secoli, che magistralmente la sinistra, che si definisce democratica, ha saputo approfittarne per mantenere il suo potere, come da sempre fa, sfruttando lavoratori ed imprese.

Una sinistra dalla parte dei lavoratori (per così dire) e quando serve li mette contro

Si, il coronavirus è l’affare di tutti i secoli, che magistralmente la sinistra, che si definisce democratica, ha saputo approfittarne per mantenere il suo potere, come da sempre fa, sfruttando lavoratori ed imprese.
Una sinistra dalla parte dei lavoratori (per così dire) e quando serve li mette contro le imprese costrette a delocalizzare l’attività.
Una sinistra che se la prende con le imprese che delocalizzano per sopravvivere dalle tasse, imposte dai suoi governi per mantenersi stipendi, pensioni d’oro e vitalizi.
Una sinistra composta da molti esponenti della ex DC e PCI che scapparono per non essere indagati e processati e che oggi si ritrovano nel PD per mantenere il loro dominio ed affari poco chiari.
Da una attenta analisi odierna, in merito al Coronavirus, si deduce che il tutto era programmato sin dai tempi della firma di Xi Jinping a Roma.
Un giornale geopolitico scriveva il 12 aprile 2020: Il nuovo coronavirus sta spingendo le economie di mezzo mondo al collasso, ma la Cina afferma che la sua BRI (Belt and Road Initiative) andrà avanti senza problemi. Ricordiamo che questa iniziativa, opportunamente conosciuta come la Nuova via della seta, consiste in una rete pianificata in oltre 60 paesi di infrastrutture di trasporto finanziate dalla Cina che la collegano a Europa, Africa e resto dell’Asia. Questo progetto è previsto che venga completato entro il 2049.
L’iniziativa cinese BRI è stata ideata nel 2013 dal presidente Xi Jinping, ma è stata pesantemente criticata dagli Stati Uniti e da altri paesi che la vedono come un tentativo di Pechino di estendere la portata della propria influenza sull’economia mondiale.
Riflettendo su questi dati si evince che era tutto programmato sin dalla nascita del progetto già dal 2013 e naturalmente, questo passaggio criminale sul coronavirus, non era inserito ufficialmente nel progetto” la nuova via della seta”.
Ricordo che le dittature odierne sono più raffinate di quelle passate; oggi si crea un virus che ammala ed ammazza, prima le persone anziane, ma con altre patologie e poi con i tamponi va a trovare persone sane dicendo che sono contagiate…. e tutto questo per creare paure, per mantenersi il potere e fare affari sui monopattini, banchi a rotelle, tamponi “forse anche contenenti il virus” ed anche sui contributi che arriveranno dalla UE e che, pagheranno con interessi i nostri figli, nipoti e pronipoti.
Se davvero fosse stata una pandemia si poteva risolvere il tutto in 40 giorni: si doveva coinvolgere l’opposizione, bloccare tutto i trasporti per tre giorni e man mano allentare la stretta dei movimenti.
È evidente che hanno voluto fare tutto da soli per fare da soli il loro business ubbidendo ai criminali della finanza mondiale con la complicità delle più alte autorità dello stato italiano ed estero ed anche dei servizi segreti, come da sempre fanno.
In qualsiasi tempo e settore la sinistra comunista, che si definisce democratica, ha sempre creato disastri per poi sulla ricostruzione fare i suoi affari ….

 

Redazione

Next Post

Ogni cittadino può costruire la sua moneta dal nulla, così come fanno le banche. le leggi ci sono

Sab Nov 7 , 2020
I documenti si NOTIFICANO al COMUNE e CARABINIERI (per conoscenza).  n.b.- tutti i documenti sono reperibili nel sito – PROCEDURA : QUI  Ogni cittadino può costruire la sua moneta dal nulla, così come fanno le banche… n.b.- tutti i documenti […]

News Letter

Iscrizione per ricevere news dal sito

Login Buddy

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy maggiori informazioni maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close