Governo Italiano sapeva da gennaio del Coronavirus

“alcuni rapporti dell’intelligence hanno avvisato il governo della potenziale pandemia pochi giorni dopo la sua infiltrazione in Cina alla fine dell’anno scorso. Ma passarono settimane prima che venisse intrapresa un’azione seria a Roma”.

Roma, 19 mar –

Secondo un articolo di Fox News a firma di Hollie Mc Kay, il governo italiano presieduto dal premier Giuseppe Conte sarebbe stato messo in allerta da report dell’intelligence Usa sul fatto che il coronavirus si sarebbe trasformato presto in pandemia. Ma, secondo il sito di informazioni vicino alla Casa Bianca, i nostri rappresentanti avrebbero lasciato passare settimane prima di intraprendere provvedimenti.

Un “anonimo” dell’intelligence Usa

In un articolo dedicato alla situazione italiana dell’emergenza coronavirus, Fox News sostiene di aver ricevuto informazioni da un “membro dell’intelligence” che però preferisce rimanere anonimo. Queste informazioni addosserebbero nuove responsabilità al governo italiano, colpevole di aver sottovalutato i rischi della possibile pandemia da Covid-19 nonostante fosse stato messo in pre-allarme da alcuni rapporti relativi alla diffusione del virus in Cina.

“Passarono settimane prima di provvedimenti”

“Secondo un esperto di sicurezza con sede a Roma, che ha richiesto l’anonimato in quanto non autorizzato a parlare” si legge su Fox News, “alcuni rapporti dell’intelligence hanno avvisato il governo della potenziale pandemia pochi giorni dopo la sua infiltrazione in Cina alla fine dell’anno scorso. Ma passarono settimane prima che venisse intrapresa un’azione seria a Roma”. Nel pezzo, in cui ci si interroga sulle ragioni che hanno portato l’Italia in questa situazione, si legge ancora che “a tutti era stato appena detto che era un problema della Cina”, ha detto la fonte di Fox News “che non sarebbe venuto qui”. Negli Stati Uniti, intanto, si teme la “deriva” italiana nella gestione dell’emergenza coronavirus: Andrew Huff, un epidemiologo specializzato in malattie infettive con sede in California, ha avvertito che la situazione italiana potrebbe benissimo verificarsi negli Stati Uniti tra due o tre settimane.

Ilaria Paoletti

Redazione

Next Post

In Sardegna medici e infermieri non possono parlare ai giornalisti..

Sab Mar 21 , 2020
dal 13 marzo è scattato un nuovo giro di vite sulle informazioni in uscita da aziende sanitarie, ospedali e dai direttori dei reparti di Malattie infettive, che stanno ospitando pazienti contagiati dal coronavirus, con minaccia di provvedimenti disciplinari per il personale sanitario che parlerà coi giornalisti e sui social.

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Se non acconsenti all'utilizzo dei cookie di terze parti, alcune di queste funzionalità potrebbero essere non disponibili. Per maggiori informazioni consulta la privacy policy maggiori informazioni maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi